Proroga bando servizio di tesoreria

Nuovo termine di scadenza per la procedura di gara per l’affidamento del servizio di tesoreria comunale, l’offerta deve essere formulata attraverso la piattaforma della centrale unica di committenza entro il 18 dicembre alle ore 12.00 raggiungibile dal seguente link: (https://cucrivisondoli.acquistitelematici.it/)

 

La seduta pubblica virtuale sarà espletata il 21 dicembre alle ore 15,30. Immutate tutte le condizioni del bando.

 

 

Il Responsabile del Servizio

Dott.ssa Valeria D’Angelo

image_pdfimage_print

Misure di sostegno alimentare

Di seguito sono riportati i presupposti necessari per l’accesso alle misure di sostegno alimentare per le famiglie più esposte derivanti dall’emergenza epidemiologica.

 

Requisiti di accesso:

Residenza nel Comune di Alfedena;

Essere in situazione di temporanea difficoltà a seguito dell’emergenza COVID 19;

Non essere titolari di pensioni di anzianità o di vecchiaia;

Non essere dipendente di una pubblica amministrazione ai sensi dell’art. 1 del D.Lgs. 165/2001.

Non essere beneficiari di altre misure di sostegno stabilite dallo Stato per l’emergenza COVID-19.

Ordine di priorità:

Nuclei familiari o persone singole già in carico ai Servizi Sociali per situazioni di disagio socio-economico, non beneficiarie di Reddito di Inclusione o di Reddito di Cittadinanza;

Nuclei familiari privi di reddito che non hanno accesso agli ammortizzatori sociali (NASPI, CIGO, CGIS, CIGD, assegno di solidarietà, assegno ordinario);

Nuclei familiari monoreddito il cui titolare ha richiesto trattamento di sostegno al reddito o il datore di lavoro ha richiesto ammissione al trattamento di sostegno al reddito ai sensi del D.L. 18/2020, o il datore dii lavoro abbia sospeso e/o ridotto l’orario di lavoro per cause non riconducibili a responsabilità del lavoratore, con reddito inferiore a € 780,00;

 

La misura può essere attribuita, laddove le risorse siano sufficienti, anche ai nuclei familiari beneficiari di Reddito di Inclusione o Reddito di Cittadinanza o di ammortizzatori sociali (NASPI, CIGO, CGIS, CIGD, assegno di solidarietà, assegno ordinario) con priorità per chi fruisce di un minore beneficio o ha minori/disabili a carico;

 

Importi

€ 200,00 incrementabile di € 100,00 per ogni minore o persona disabile a carico, fino a un massimo di € 400,00.

image_pdfimage_print

Avviso scadenza pagamento IMU

Si informa che con la legge 27 dicembre 2019, n. 160, dall’anno 2020 è stata abolita la TASI, pertanto entro il 16 DICEMBRE va versato solo il saldo IMU.

Sono soggetti passivi IMU i proprietari di immobili, incluse le aree edificabili, a qualsiasi uso destinati, ivi compresi quelli strumentali o alla cui produzione o scambio è diretta l’attività dell’impresa, ovvero il titolare di diritto reale di usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi, superficie sugli stessi. Nel caso di concessione di aree demaniali, soggetto passivo è il concessionario.
Si evidenzia, inoltre, che con la nuova IMU, non è più prevista l’esenzione per l’abitazione posseduta in Italia dai pensionati AIRE.
Sono escluse dal pagamento:
a) l’unità immobiliare adibita ad abitazione principale e pertinenze della stessa (nella misura massima di una per ciascuna categoria C2, C6 e C7), ad eccezione di quelle classificate nelle categorie A/1, A/8 e A/9 per le quali continuano ad applicarsi l’aliquota agevolata e la detrazione d’imposta;
b) le unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari;
c) Le unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa destinate a studenti universitari soci assegnatari, anche in assenza di residenza anagrafica;
d) I fabbricati di civile abitazione destinati ad alloggi sociali come definiti dal decreto del Ministro delle infrastrutture 22 aprile 2008, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 146 del 24 giugno 2008, adibiti ad abitazione principale;
e) La casa familiare assegnata al genitore affidatario dei figli, a seguito di provvedimento del giudice che costituisce altresì il diritto di abitazione in capo al genitore affidatario stesso;
f) Un solo immobile, iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, posseduto e non concesso in locazione, dal personale in servizio permanente appartenente alle Forze armate e alle Forze di polizia ad ordinamento militare e da quello dipendente delle Forze di polizia ad ordinamento civile, nonché dal personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, e, fatto salvo quanto previsto dall’articolo 28, comma 1, del decreto legislativo 19 maggio 200, n. 139, dal personale appartenente alla carriera prefettizia, per il quale non sono richieste le condizioni della dimora abituale e della residenza anagrafica.
g) L’Unità immobiliare adibita ad abitazione principale posseduta dall’anziano o disabile che abbia trasferito la propria residenza presso istituti di ricovero o sanitari a seguito di ricovero permanente, a condizione che l’immobile in questione non risulti locato o comunque occupato. In caso di più unità immobiliari, la predetta agevolazione può essere applicata ad una sola unità immobiliare.

Dal seguente link è possibile scaricare l’avviso con tutte le informazioni:

ALFEDENA IMU 12-2020

image_pdfimage_print

Screening della popolazione al virus SARS-Cov2

 

Cari alfedenesi,
Prosegue la campagna di screening della nostra comunità per il virus SARS Cov2.
In questo contesto, intendiamo dar seguito all’iniziativa della Regione Abruzzo di sottoporre tutta la popolazione della provincia di L’Aquila al test antigenico rapido, un indirizzo generale che siamo orgogliosi di aver anticipato attraverso iniziative adottate in proprio dall’Amministrazione comunale.

 

Il test è destinato a tutti i cittadini dai sei anni in avanti e naturalmente è su base volontaria.
L’Amministrazione comunale raccomanda peraltro fermamente la partecipazione al test di tutta la popolazione, nell’interesse personale e collettivo, con l’unica eccezione di coloro che, già risultati positivi al test molecolare, si trovano in isolamento domiciliare.

 

Il test si svolgerà sabato 5 dicembre dalle ore 8:30 alle ore 20:00 e domenica 6 dicembre dalle ore 8:30 alle ore 13:00 con tre postazioni, una presso la Caritas e due presso il plesso scolastico, al piano terra, separati e isolati dai locali in cui si svolge l’attività didattica, con la quale, trattandosi di un sabato mattina, non avverrà alcuna interferenza.

 

Il Dirigente scolastico è al corrente dell’iniziativa, opportunamente informato sia sulle modalità di svolgimento dello screening, sia sulla successiva sanificazione degli ambienti per la ripresa dell’attività didattica lunedì 7 dicembre.
L’amministrazione informa inoltre che, nell’interesse generale, intende proseguire le campagne periodiche di screening mediante test rapidi, di gruppi di persone a contatto con il resto della popolazione per i più diversi motivi, come il personale scolastico, quello del Comune, della RSA e gli ospiti e il personale del Centro di accoglienza presso l’Hotel Katia.

 

Tutti i cittadini sono invitati a reperire presso la sede comunale e gli esercizi commerciali il modulo relativo all’informazione e consenso al test da compilare preventivamente e consegnare al momento dell’esecuzione del tampone. Il modulo è anche disponibile sulle piattaforme digitali del comune di Alfedena per essere stampato autonomamente. (link in basso)

 

Il Sindaco

Massimo Scura

 

scarica e compila il modello

da consegnare al momento dell’esecuzione del test: modulo consenso pdf

image_pdfimage_print