Misure di sostegno alimentare

Di seguito sono riportati i presupposti necessari per l’accesso alle misure di sostegno alimentare per le famiglie più esposte derivanti dall’emergenza epidemiologica.

 

Requisiti di accesso:

Residenza nel Comune di Alfedena;

Essere in situazione di temporanea difficoltà a seguito dell’emergenza COVID 19;

Non essere titolari di pensioni di anzianità o di vecchiaia;

Non essere dipendente di una pubblica amministrazione ai sensi dell’art. 1 del D.Lgs. 165/2001.

Non essere beneficiari di altre misure di sostegno stabilite dallo Stato per l’emergenza COVID-19.

Ordine di priorità:

Nuclei familiari o persone singole già in carico ai Servizi Sociali per situazioni di disagio socio-economico, non beneficiarie di Reddito di Inclusione o di Reddito di Cittadinanza;

Nuclei familiari privi di reddito che non hanno accesso agli ammortizzatori sociali (NASPI, CIGO, CGIS, CIGD, assegno di solidarietà, assegno ordinario);

Nuclei familiari monoreddito il cui titolare ha richiesto trattamento di sostegno al reddito o il datore di lavoro ha richiesto ammissione al trattamento di sostegno al reddito ai sensi del D.L. 18/2020, o il datore dii lavoro abbia sospeso e/o ridotto l’orario di lavoro per cause non riconducibili a responsabilità del lavoratore, con reddito inferiore a € 780,00;

 

La misura può essere attribuita, laddove le risorse siano sufficienti, anche ai nuclei familiari beneficiari di Reddito di Inclusione o Reddito di Cittadinanza o di ammortizzatori sociali (NASPI, CIGO, CGIS, CIGD, assegno di solidarietà, assegno ordinario) con priorità per chi fruisce di un minore beneficio o ha minori/disabili a carico;

 

Importi

€ 200,00 incrementabile di € 100,00 per ogni minore o persona disabile a carico, fino a un massimo di € 400,00.

image_pdfimage_print

Commenti chiusi.